Ecoleatherbike #03

BIKERS LIFE
BMWR1150R by PROTOSPORT | Testo di Simone Ceccarelli | Foto di Andrea Corsi

VALDARNO STREETFIGHTER

Parliamoci chiaro gente: questi toscani sanno osare !
Protosport di Arezzo ci presenta la “Tonchiata”, Streetfighter su base BMWr1150 R di grandissimo impatto estetico e ricca di tecnicismi. Cos’è la “Tonchiata”? Il termine in uso nella Valdarno indica un frutto che è stato morso dal Tonchio (un parassita) ed’è chiaramente un riferimento alla grande essenzialità delle linee di questa preparazione.

Lavoro certosino e di grande responsabilità quello eseguito sulle sovrastrutture. Il serbatoio e il codino sono un corpo unico realizzato in fibra di vetro con rinforzi in Kevlar e Carbonio, materiale che troviamo anche sui paragrafi e sui piccoli dettagli. Il telaio è stato modificato per alloggiare la struttura autoportante di cui sopra e il tutto si traduce in una chirurgica pulizia delle linee.

Ciclistica stravolta sul Boxer bavarese: il mono posteriore lavora ora orizzontalmente e l’avantreno Telelever è stato rimpiazzato da una Kayaba da 43 mm su piastre Kawasaki 636, pinze ad attacco radiale e un manubrio a piaga bassa. Chissà cosa ne direbbero i tecnici della Casa dell’elica…”Pekkè non abbiamo eskogitato questo prima!”.

Il propulsore è rimasto come d’origine fatta eccezione per una cura “dopaminica”a base di scarico libero artigianale, bendaggio termico, aspirazione a filtri conici e una rimappata al cervellone.

Originale la serpentina in rame di raffreddamento olio posta frontalmente. Nella sua estrema essenzialità, la Tonchiata è ricca di dettagli e cura per i materiali.
La strumentazione sovrastante al cupolino in Kevlar/Carbonio è sostituita da uno Smartphone con un’applicazione dedicata, la luce posteriore a led è integrata nella sella e il faro anteriore è un piccolissimo elemento a led.

La scocca autoportante inoltre funge da uovo di pasqua e al suo interno si cela il serbatoio carburante, la batteria e tutte le componenti elettriche necessarie al funzionamento della motocicletta.

E perché portare la moto in carrozzeria quando puoi fare tutto con il tappezziere? Tutte le sovrastrutture sono rivestite in ecopelle di colore bianco che si abbina alla perfezione con il blu elettrico del telaio e dei tanti dettagli.

Bella questa moto “sgranocchiata”, una Streetfighter non canonica, di grande impatto visiva e ricca di originalità…mi vien voglia di provarla!


				
					

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento(cookie tecnici) e cookie di terze parti come Google Analytics utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Cliccando su ACCETTO acconsenti all'attivazione dei cookie impiegati dal sito. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi